Crea sito
vellutata-di-champignon.jpgrisotto_zucchine_gamberetti.jpgcrostini_ai_funghi_crudi.jpgfave_pancetta.jpgsaltimbocca_alla_romana.jpgcalzoncelli_sfiziosi.jpgpomodori_gratinati.jpgmilanese-di-zia-emilia.jpgrisotto_zucchine_zafferano.jpgpetti_di_pollo_in_agrodolce.jpg
sette_nani_meno_uno.jpgenricovsancrispino.jpgil_doppio_o_niente.jpgnomi_collettivi.pngmaggie_perch.pngmodificatori.jpgsorge_la_luna.jpggiapponese.jpgdomande.png

Te la ricordi la filastrocca 'La cacca'?

lo stupore di Taz, diavoletto della Tasmania

Questa mattina ho trovato un messaggio su Whatsapp, fin qui nulla di strano, ma ho visto che a mandarlo è stato un mio amico che non ha mai usato Whatsapp. Non ha mai avuto uno smartphone, beh evidentemente adesso ce l'ha. Inoltre qualche giorno fa l'ho visto e stava decisamente male, nulla di gravissimo, ma sicuramente adesso sta meglio. Quindi oltre lo stupore, sono stato molto contento di ricevere un suo messaggio. Mi sono detto "sta meglio e poi, adesso che ha iniziato ad usare anche lui Whatapp, avremo un altro modo per tenerci in contatto".

Poi ho aperto il messaggio, neanche un "ciao, sto meglio ..." o "hai visto che anche io ho iniziato ad usare Whatapp?" ma direttamente:

"Te la ricordi la filastrocca 'La cacca'?"

Gli ho risposto di getto: "Hai finalmente iniziato ad usare Whatsapp ... Bravo! Certo per fare ste domande ... Mah ... Cmq ho un ricordo molto vago ... Forse finiva: 'ah ... La cacca!'". Con una serie di adeguate icone a corredo.

Mentre stavo ancora ridendo tra me e me chiedendomi perché mai gli sia venuta in mente quella filastrocca e perché l'avesse chiesta proprio a me ecco arrivare la sua risposta, almeno al mio secondo interrogativo:

"Io un pezzo me lo ricordo, ma visto che me l'hai insegnata tu, pensavo la ricordassi"

Mi ha lasciato nuovamente stupito, ho iniziato a scavare nella memoria, ripetendomi "gliel'ho insegnata io?!? Possibile? Quando?" Poi ecco che mi scrive le strofa che si ricorda e, si ha proprio ragione gliel'ho insegnata io, ma saranno passati più di 25 anni.

Allora ho chiuso quella conversazione con la promessa che avrei cercato di ricordarmela, magari chiedendo a chi poteva averla insegnata a me, forse mia cugina, mah.

Una volta arrivato in ufficio ho provato a coinvolgere qualche collega, ma non sembravano sul pezzo e quindi mi sono rivolto a internet che sull'argomento "cacca" la sa lunga (810000 risultati).

Ho affinato la ricerca "canzone della cacca" (40500 risultati), tra cui merita sicuramente una menzione d'onore questo video:

Roberto Benigni - L'inno del corpo sciolto

Beh, dopo aver condiviso con i colleghi i due minuti abbondanti del video di Benigni, mi sono rimesso a cercare.

Ho aggiunto nella ricerca qualche strofa che si ricordava FC, il mio amico - l'anonimato è d'obbligo -, e mettendo insieme i vari pezzi che ho trovato, quelli che ricordava lui e quelli che poi ho iniziato a ricordare io ho riscritto il testo completo:

T'aggiu vistu cagà
ciucciu ciucciu ciu ciu

Stavi dietro lu muru
ciucciu ciucciu ciu ciu

T'aggiu vistu lu culu
ciucciu ciucciu ciu ciu

Ah! La Cacca!

Piano piano si stacca
ciucciu ciucciu ciu ciu

Ai pantaloni s'attacca
ciucciu ciucciu ciu ciu

Tu li lavi con l'acqua
ciucciu ciucciu ciu ciu

Ma rimane la macchia
ciucciu ciucciu ciu ciu

Ah! La Cacca!



Questa è la versione che sono riuscito a ricostruire, spero che tu sia soddisfatto FC.
Per la versione cantata dovrai pensarci tu.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla